Il CIT, Centro Innovazione e Tecnologie

Un Centro Servizi Territoriale per lo sviluppo dell'e-Gov.

Home/CIT

Area delle Risorse e dello Sviluppo dell’Area Vasta
 

La Provincia di Brescia promuove e coordina la gestione di un Centro Servizi Territoriale (C.S.T.) di ambito sovraccomunale.

Il C.S.T. provinciale, che ha assunto il nome di Centro Innovazione e Tecnologie, è una struttura operativa finalizzata allo sviluppo del governo elettronico nel territorio bresciano.

Obiettivo del C.I.T. è quello di sostenere i Comuni e gli Enti aderenti nella realizzazione di un più vasto e qualificato sistema di servizi telematici, accessibili on line dai cittadini e dalle imprese del territorio.

Attualmente vi aderiscono 198 enti, dei quali: 182 Comuni, 5 Comunità Montane, 1 Consorzio, 10 Unioni di Comuni.

A tal fine il Centro Innovazione e Tecnologie:

  • promuove la cooperazione intercomunale
  • coordina la realizzazione della rete dei Comuni bresciani
  • organizza la domanda di servizi di natura informativa e tecnologica (ICT)
  • accoglie e si fa promotore di collaborazioni con gli Enti e le Istituzioni di riferimento in ambito locale, nazionale ed internazionale
  • eroga ai Comuni aderenti servizi di back office finalizzati allo sviluppo del governo elettronico locale
  • promuove la cultura dell'e-gov e della gestione associata dei servizi comunali
  • coordina e promuove azioni di formazione e di informazione sulle tematiche del governo elettronico, rivolte sia agli operatori della Pubblica Amministrazione Locale, sia ai cittadini dei Comuni aderenti

Gli obiettivi e le strategie che hanno portato alla costituzione del Centro Innovazione e Tecnologie hanno trovato la piena condivisione dei soggetti attivi nei processi d'innovazione del territorio bresciano: Associazione Comuni Bresciani, Regione Lombardia, Comunità montane, Comuni e Aggregazioni di Comuni.

Rispetto alle esperienze maturate nei diversi ambiti locali, il C.I.T. provinciale si propone di svolgere un ruolo attivo di valorizzazione delle singole realtà locali e delle loro peculiarità.

La Provincia di Brescia ha trasferito al Centro Innovazione e Tecnologie le competenze acquisite al suo interno in tema d'innovazione, valorizzando inoltre le collaborazioni costruite e consolidate a livello nazionale ed internazionale.

La storia: da RTB al CST

Da oltre sette anni la Provincia di Brescia ha creato e sviluppato un sistema telematico di rete fra Enti, denominato Rete Telematica Bresciana (RTB). La creazione di RTB rispondeva all'esigenza di investire nello sviluppo di strumenti di comunicazione fra gli Enti locali, collegandoli tramite un'infrastruttura telematica, che fungesse da punto di riferimento per tutti i Comuni bresciani.
Cogliendo l'occasione dei bandi nazionali e regionali, quali i Siscotel e i progetti di e-government promossi dal MIT, ma soprattutto grazie al costante e progressivo investimento di risorse, sia finanziarie sia umane, RTB si è andata nel tempo arricchendo di tecnologie e strumenti, arrivando ad erogare ai Comuni un portafoglio di servizi on line, informativi ed interattivi, fruibili anche da cittadini e imprese: SMS in Comune; Firma digitale; Piattaforma per l'e-procurement. Il quadro normativo nazionale e regionale ha offerto nel 2005 ulteriori occasioni di sviluppo della Rete Telematica Bresciana: avviso nazionale Cnipa (Centro nazionale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione) per la qualifica dei Centri servizi territoriali (CST); bando Regionale Siscotel per l'anno 2005.

E' alla luce di tali iniziative ed esperienze consolidate, che la Rete Telematica Bresciana si espande e diventa un vero e proprio Centro Servizi Territoriale a disposizione dei Comuni bresciani aderenti.

Il nuovo Centro Innovazione e Tecnologie si pone oggi come una struttura di servizio sovraccomunale, con il compito di proseguire nell'avvio dei processi di e-government, soprattutto nei numerosi piccoli Comuni presenti in territorio bresciano.

Architettura del Centro Innovazione e Tecnologie
Il Centro Innovazione e Tecnologie si pone come catalizzatore delle preesistenti forme di aggregazione, rappresentate dalle associazioni di Comuni, dalle Comunità montane. L'esperienza maturata con la Rete Telematica Bresciana, inserisce il Centro Innovazione e Tecnologie in una rete di collaborazioni, finalizzata alla gestione integrata di servizi rivolti ai Comuni.
Sulla base del modello organizzativo adottato, il C.I.T. opera come System Integrator sul territorio della provincia di Brescia, supportando i Comuni e gli altri Enti aderenti nell'erogazione dei servizi al cittadino e nello sviluppo del territorio.
Il C.I.T. della Provincia di Brescia adotta un modello gestionale di tipo federativo, che lo configura come una rete a stella, con poli dislocati sul territorio provinciale e coordinati da un nodo centrale di livello provinciale. Il ruolo di riferimento e coordinamento nell'ambito della rete è garantito dalla Provincia.
I poli territoriali del C.I.T. provinciale sono situati presso le seguenti Comunità montane e Associazioni di Comuni:
C.M. Parco Alto Garda bresciano - A.C. Comuni della bassa bresciana/Manerbio - A.C. Montichiari - A.C. bassa bresciana occidentale/Orzinuovi - Ovest bresciano/Rovato - C.M. Valle Camonica - C.M. Valle Sabbia - C.M. Valle Trompia - C.M. Sebino bresciano - A.C. basso Garda bresciano/Desenzano.

E’ attivo presso la Provincia di Brescia (Settore Innovazione e Servizi di Area Vasta) un nodo centrale con funzioni di comunicazione, assistenza sistemistica, tramite rispetto a partnership e collaborazioni di livello nazionale ed internazionale e di erogazione diretta di servizi. 

 
Staff
Il Centro Innovazione e Tecnologie si avvale di un gruppo di professionisti e collaboratori che fa riferimento all'Ing. Raffale Gareri (Direttore Area delle Risorse e dello Sviluppo dell'Area Vasta della Provincia di Brescia, Tel.030.3748506. Le attività di comunicazione da e verso i Comuni aderenti sono gestite con il supporto dell'URP della Provincia di Brescia (Responsabile Dott.ssa Claudia Bonardelli Tel. 030.3748509). L'assistenza sistemistica è garantita dal Settore Informatica e Telematica - U.O.S. Infrastrutture di Rete della Provincia di Brescia (Responsabile Dott. Luciano Archetti Tel. 030.3748505).
Per informazioni ulteriori è possibile contattare Silvia Zenoni Tel.030.3748534, citservizi@provincia.brescia.it 
 

Comuni Aderenti

  • Acquafredda
  • Agnosine
  • Alfianello
  • Anfo
  • Angolo Terme
  • Artogne
  • Azzano Mella
  • Bagolino
  • Barbariga
  • Barghe
  • Bedizzole
  • Berlingo
  • Berzo Demo
  • Berzo inferiore
  • Bienno - Prestine
  • Bione
  • Borgo San Giacomo
  • Borgosatollo
  • Borno
  • Botticino
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brandico
  • Braone
  • Breno
  • Brione
  • Caino
  • Calcinato
  • Calvisano
  • Capo di Ponte
  • Capovalle
  • Capriano del Colle
  • Capriolo
  • Castegnato
  • Castel Mella
  • Castelcovati
  • Castenedolo
  • Castiglione delle Stiviere
  • Casto
  • Cazzago San Martino
  • Cedegolo
  • Cellatica
  • Cerveno
  • Ceto
  • Cevo
  • Cigole
  • Cimbergo
  • Cividate Camuno
  • Coccaglio
  • Collebeato
  • Collio
  • Comezzano Cizzago
  • Concesio
  • Corteno Golgi
  • Corzano
  • Darfo Boario Terme
  • Dello
  • Desenzano del Garda
  • Edolo
  • Erbusco
  • Esine
  • Fiesse
  • Flero
  • Gambara
  • Gardone Riviera
  • Gardone Val Trompia
  • Gargnano
  • Gavardo
  • Gianico
  • Gottolengo
  • Gussago
  • Idro
  • Incudine
  • Irma
  • Iseo
  • Isorella
  • Lavenone
  • Limone del Garda
  • Lodrino
  • Lograto
  • Lonato del Garda
  • Longhena
  • Losine
  • Lozio
  • Lumezzane
  • Maclodio
  • Magasa
  • Mairano
  • Malegno
  • Malonno
  • Manerba del Garda
  • Manerbio
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Marone
  • Mazzano
  • Milzano
  • Moniga del Garda
  • Monno
  • Monte Isola
  • Monticelli Brusati
  • Montichiari
  • Montirone
  • Mura
  • Muscoline
  • Nave
  • Niardo
  • Nuvolento
  • Nuvolera
  • Odolo
  • Ome
  • Ono San Pietro
  • Orzinuovi
  • Orzivecchi
  • Ospitaletto
  • Ossimo
  • Padenghe sul Garda
  • Paderno Franciacorta
  • Paisco Loveno
  • Paitone
  • Palazzolo sull'Oglio
  • Paspardo
  • Passirano
  • Pavone del Mella
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Pezzaze
  • Pian camuno
  • Piancogno
  • Pisogne
  • Polaveno
  • Poncarale
  • Ponte di Legno
  • Pontevico
  • Pozzolengo
  • Pralboino
  • Preseglie
  • Provaglio d'Iseo
  • Provaglio Val Sabbia
  • Puegnago del Garda
  • Remedello
  • Rezzato
  • Roè Volciano
  • Roncadelle
  • Rovato
  • Rudiano
  • Sabbio Chiese
  • Sale Marasino
  • Salò
  • San Felice del Benaco
  • San Gervasio Bresciano
  • San Zeno Naviglio
  • Sarezzo
  • Saviore dell'Adamello
  • Sellero
  • Seniga
  • Serle
  • Soiano del lago
  • Sonico
  • Sulzano
  • Tavernole sul Mella
  • Temù
  • Tignale
  • Torbole Casaglia
  • Toscolano Maderno
  • Travagliato
  • Tremosine
  • Treviso Bresciano
  • Urago d'Oglio
  • Vallio Terme
  • Valvestino
  • Verolanuova
  • Verolavecchia
  • Vestone
  • Vezza d'Oglio
  • Villa carcina
  • Villachiara
  • Villanuova sul Clisi
  • Vione
  • Visano
  • Vobarno
  • Zone

Comunità Montane Aderenti

  • Valle Camonica
  • Valle Sabbia
  • Valle Trompia
  • Parco Alto Garda Bresciano
  • Sebino Bresciano

Consorzi Aderenti

  • Comuni B.I.M. di Valle Camonica

Unioni Comuni Aderenti

  • Valle del Garza
  • Bassa Valle Camonica
  • Media Valle Camonica
  • Alta Valle Camonica
  • Ceto - Cimbergo - Paspardo
  • Alpi Orobie Bresciane
  • Valsaviore
  • Antichi Borghi di Valle Camonica
  • Comuni montani Alta Val Trompia - La via del ferro
  • Comuni Valtenesi