Il CIT, Centro Innovazione e Tecnologie

Un Centro Servizi Territoriale per lo sviluppo dell'e-Gov.

Home/Tavoli strategico e tecnico

Tavoli Strategico e Tecnico


 

Organizzazione del C.S.T.: Tavolo Strategico di Coordinamento sull'egov (Tavolo Strategico) e Tavolo Tecnico

Sono definiti nella Convenzione 2015-2020, che gli Enti sottoscrivono al fine di rinnovare l’istituzione e proseguire la gestione in forma aggregata del C.I.T. Centro Innovazione e Tecnologie della Provincia di Brescia, Titolo II – ORGANIZZAZIONE art. 9 – 12.

Cenni storici:

La prima riunione congiunta dei Tavoli Strategico e Tecnico del C.S.T. della Provincia di Brescia si è svolta Martedì 28 Novembre 2006 presso la sede del C.S.T. - allora afferente all' Assessorato all'Innovazione della Provincia di Brescia (via Cefalonia 70, Crystal Palace, 15esimo piano).

Si è trattato della prima riunione ufficiale dei due Tavoli, Strategico e Tecnico, di quell'organismo, il C.S.T., nato come struttura sovraccomunale per avviare i processi di e-government negli Enti locali bresciani, a supporto in primis dei piccoli Comuni, e quale strumento di diffusione dell'innovazione e delle risorse informative e tecnologiche.

L'ente coordinatore del C.S.T., la Provincia di Brescia, ha incontrato in Via Cefalonia 70, i referenti politici e tecnici delle nove aggregazioni di Comuni che compongono il C.S.T. provinciale: il Consorzio BIM di Vallecamonica, le Comunità montane dell'Alto Garda, della Val Trompia, del Sebino e della Val Sabbia, le aggregazioni di Desenzano-Basso Garda, Manerbio, Montichiari-Orzinuovi e Rovato-Cogeme. Si trattava dei rappresentanti dei 164 Comuni allora aderenti al C.S.T.

Da allora, ogni anno gli Organi politico e tecnico del C.S.T. (che ha assunto la denominazione di C.I.T. - Centro Innovazione e Tecnologie) si riuniscono per affrontare l'analisi di quanto fatto e per condividere il percorso di sviluppo dei Servizi e l'individuazione delle priorità progettuali sulle quali concentrare le risorse. Nell' ultimo mandato del Presidente Pier Luigi Mottinelli, il C.I.T. è stato individuato come strumento strategico per l'attuazione delle politiche dell'Ente sui vari ambiti applicativi: cultura, turismo, ambiente, viabilità, sostenibilità ambientale, e razionalizzazione della spesa.
La recente Legge Delrio attribuisce infatti alle Province la funzione fondamentale di assistenza tecnica-amministrativa che la Provincia di Brescia ha deciso di esercitare attraverso l'iniziativa consolidata del C.I.T.

AGENDA CONVOCAZIONI 2017:

Il giorno Lunedì 25 settembre a partire dalle ore 14 si sono svolti a Brescia, in via Milano 13, presso la sede del Settore della Innovazione, del Turismo e dei Servizi ai Comuni gli incontri in forma plenaria del Tavolo Strategico e del Tavolo Tecnico del C.I.T., coordinati dal Presidente e dal Direttore dell’Area delle Risorse e dello Sviluppo dell’Area Vasta.

L’ordine del giorno prosto è stato il seguente:
  • stato di avanzamento Progetto Illuminazione Pubblica, Gara aggregata Energia Elettrica, Progetto Smart city;
  • nuovi sviluppi Stazione Unica Appaltante;
  • aggiornamento nuovi Servizi inseriti nel Portafoglio del CIT (PagoPA, sicurezza informatica);
  • varie ed eventuali

A questo riferimento link è disponibile la presentazione utilizzata contenente gli argomenti trattati.

Verbale della seduta.
 



ARCHIVIO CONVOCAZIONI 2015